Perchè la Juventus non vincerà lo scudetto

Ebbene sì, la Juventus è uscita indenne anche dal temibile SanPaolo. Al che è seguita la solita recita del mister Mazzarri (Mazzarri 71 per gli amici) che ovviamente lamentava i troppi impegni e resciminava qualcosa alla fortuna (ma non era lui quello che vinceva le partite al 95′?). Gli highlights parlano chiaro,la partita è stata combattuta e a tratti spettacolare. Credo che il pareggio sia giusto e sia poco obbiettivo  parlare di fortuna o “cuore” quando domini tutto il secondo tempo.

Detto questo vedo che la Juve inizia a mettere un po’ paura a tutti. Lo si vede chiaramente perchè quelli che “rosicano” iniziano ad attaccarsi su tutto mentre gli anni scorsi ci ignoravano. Il rimpallo, il gol fortunato, la parata miracolosa, il rigore ribattuto. Riguardo a quest’ultimo è scandaloso che si addossino dei demeriti alla Juve anche quando il regolamento viene fatto rispettare. Piuttosto la federazione si mobiliti per fare maggiore chiarezza sul regolamento, o pretenda uniformità da parte di tutti gli arbitri e durante tutte le partite. In fin dei conti se l’arbitro avesse voluto favorire i bianconeri non sarebbe stato più logico non darlo il rigore? mah

Il pareggio di ieri era ai miei occhi del tutto insperato dopo il primo tempo, anzi temevo la goleada. Oltretutto giocavamo 12 contro 10 visto che Pirlo sembrava giocasse per gli avversari più che per la Juve. E come è giusto lodarlo quando gioca bene, è altrettanto giusto far notare quando gioca male. Mi ha fatto sorridere ieri sera Bergomi che criticava l’atteggiamento aggressivo degli juventini: “La juve sta esagerando col nervosismo, il Napoli è molto più tranquillo in campo”. E ci credo, erano loro quelli che menavano e vincevano pure 2-0. Fallo da dietro su Vidal, manata a Matri, calcio da terra a Lichsteiner. Perchè mai i napoletani avrebbero dovuto innervosirsi? Quindi Bergomi e Pirlo sono i due fattori che più mi hanno fatto imprecare in quella fredda sera autunnale.

Detto questo, credo stiano esagerando negli entusiasmi un po tutti, giornalisti e tifosi. I giornalisti “creano lavoro” e farebbero di tutto pur di vendere un paio di copie in più, quindi il loro atteggiamento è comprensibile. Stento invece a sopportare gli juventini che parlano già tanto di scudetto. Ma ci credete davvero? Volete sapere perchè secondo me la Juve non vincerà di certo lo scudetto? La mia risposta è semplice, confrontiamo la panchina della Juve con quella del Milan. Marrone, Pazienza, Krasic, De Ceglie, Del Piero Quagliarella contro gente come Seedorf, Nocerino, Van Bommel, Pato etc etc. Ragazzi noi abbiamo 11 gladiatori in campo, ma arriveranno i tempi cupi in cui tra squalificati e infortunati la Juventus avrà 3-4 giocatori out, e allora ci sarà da ridere. Il Milan con la sua ampia e completa rosa può sopperire alle varie assenze, noi sfortunatamente no.Per una volta è mancato Marchisio e c’è stato addirittura bisogno di cambiare schema  per giocare decentemente. L’unica cosa che ci può salvare è il mercato di gennaio. Se partissero i 4-5 emarginati e arrivassero dei buoni ricambi allora potrei ridefinire gli obbiettivi, ma oggigiorno alla questa comunque grande Juventus si può chiedere al massimo un secondo posto.

E non per gufare o portare male, ma sia Milan che soprattutto Napoli, ben presto non avranno più impegni in settimana e li sarà veramente dura non fare più passi falsi.

With love

Delpieroni86

Annunci

‘O surdato ‘nnamurato

Ok che la partita contro l’Inter è stata diretta da un arbitraggio non propriamente degno della massima serie del calcio italiano. Ok che non si deve dimenticare la sconfitta a Verona contro il sempreverde Chievo. Ok che Mazzarri è un allenatore che si piange sempre addosso, che dice che non ha seconde linee da grande squadra, eppure Mascara e Pandev non mi sembrano giocatori da Prima Divisione. Ok che nella parte di Italia in cui vivo quasi sempre si associa questa città a concetti come “immondizia” e “rubare”. Nonostante tutto ciò, sono convinto che il Napoli, questo Napoli, si meriti qualcosa. La sua gente anche.
Seguo il calcio dalla notte dei tempi, quindi chiaramente ho una fede calcistica, la quale non posso nascondere e che ovviamente esce sempre; ma se non tifassi nessuna squadra, se fossi un osservatore super partes di questa Serie A, insomma se fossi lo Sconcerti di turno, quest’anno direi Napoli. Per vari motivi.

Per prima cosa il gioco offerto in questa prima parte di stagione è stato molto buono, insieme a poche altre squadre, il migliore. Vincere segnando tre gol al Milan in una partita quasi completamente  a senso unico, andare a Manchester giocando alla pari e portando a casa un pareggio contro una squadra gestita da uno Zio Paperone col turbante e andare a Milano contro l’Inter e tornare a casa con uno 0-3 non sono di certo indizi da non considerare. Il Napoli gioca bene, c’è poco da fare. Lavezzi non segna quasi mai ma offre assist con una frequenza impressionante, Hamsik è un giocatore ormai quasi completo e Cavani è una specie di Re Mida, che tramuta in gol ogni pallone che gli capita davanti. Perfino dietro non ci si può lamentare, basta pensare che i modestissimi Aronica e Campagnaro la stanno facendo da leoni. Leggi il resto dell’articolo