Imbattuti e in crisi

 

La prima batosta di questo campionato tarda ad arrivare, dopo sette giornate siamo ancora imbattuti. Se ce l’avessero detto a inizio campionato probabilmente ne saremmo stati soddisfatti, anzi forse anche qualcosa più che soddisfatti.

La realtà dei fatti ora è diversa invece. Si va a giocare stasera contro la Fiorentina con lo spirito di chi è già arrivato al primo bivio del campionato, un primo dentro o fuori. E per una squadra ancora imbattuta suona anche un po ridicolo, al punto che mi soffermo a pensare a quanto non sarebbe più appropriato gioire dei buoni risultati invece che lamentarsi delle vittorie che tardano ad arrivare.

La verità è che per ora il calendario e le avversarie ci hanno parecchio agevolato, ma i tempi delle vacche magre arriveranno presto.

L’Inter sembra risalire lentamente anche se non penso si giocherà mai lo scudetto. Il Milan è quasi tornato, dopo un paio di partite convincenti a Lecce ha rischiato grosso e questo fa ben sperare, ma alla fine la corsa per i primi posti la si fa su di lui ed è un dato di fatto che oramai ci ha quasi raggiunto. Il Napoli fa il bello e cattivo tempo, squadra ostica ma che ha troppi alti e bassi che non gli permetteranno mai di vincere lo scudetto. Insomma, a parte l’Udinese, tra le altre non c’è ancora una squadra in formissima e questo ha aiutato parecchio la Juventus, ma pian piano tutte si stanno svegliando.

La Juventus invece sta lentamente tornando in letargo dopo l’avvio sprint e le belle parole spese da tutte. Perchè sì, è molto piacevole vedere la tua squadra non perdere mai, ma se invece che quattro pareggi avessimo perso due gare e vinto le restanti due ora saremmo in testa al campionato nonostante privi dell’imbattibilità. Soprattutto ora che stiamo facendo visita a tutte quelle squadre che aleggeranno a metà o nei bassifondi della classifica finale.

Insomma, ben venga la grinta, il non mollare mai, il resistere anche nelle giornate no, ma senza i tre punti non si va da nessuna parte. E se nemmeno stasera si dovesse vincere cari miei, mi spiace ma le speranze che nutro riguardo alla qualificazione in champions league finirebbero dritte nel cestino. Le prossime 4 trasferte sono rispettivamente contro Inter, Napoli, Lazio e Roma.

Insomma di tempo e punti ne abbiamo già persi abbastanza, adesso è il momento di una reazione.

Sveglia Juventus, la situazione non è buona.

 

Annunci

Le 50 maglie più belle della storia del calcio

Nel 2007 il Times ha pubblicato un articolo in cui un gruppo di giornalisti britannici stilava una classifica delle maglie da calcio più belle mai viste sul rettangolo verde. La classifica è stata ripresa di recente da diversi siti. Ovviamente si tratta di una classifica molto “British” per ovvi motivi, ma rimane comunque molto interessante fare questo salto indietro nel tempo negli anni in cui si respirava forse un calcio diverso e in cui molte squadre hanno riscritto la storia del calcio mondiale.

Al numero uno, e mi trova d’accordo, la maglia storica del Brasile, seguita dalla maglietta del Real Madrid e da quella della nostra Italia che si conferma la nazionale europea con più “stile”.

Ecco la top 50:

50 – DUKLA PRAGA
49 – PALERMO
48 – FLAMENGO
47 – IRLANDA DEL NORD (anni 70)
46 – SCOZIA 1967
45 – EVERTON
44 – PARTICK THISTLE (anni 60)
43 – HEART OF MIDLOTHIAN (anni ™60)
42 – BRADFORD CITY 1968-1972
41 – SAMPDORIA
40 – MANCHESTER UNITED (anni ™60)
39 – SHEFFIELD UNITED 1972
38 – BIRMINGHAM CITY 1972
37 – ASTON VILLA Finale FA Cup 1957
36 – BRISTOL ROVERS
35 – TOTTENHAM HOTSPUR (Anni ™70)
34 – POLONIA 1974
33 – WEST BROMWICH ALBION (Anni ™70)
32 – CROAZIA (Francia 98)
31 – JUVENTUS
30 – STOKE CITY 1972
29 – ARSENAL (Anni ™70)
28 – READING 1969-1974
27 – COVENTRY AWAY 1971
26 – BLACKBURN ROVERS (Anni ™60)
25 – CRYSTAL PALACE 1972
24 – STATI UNITI 1994
23 – ARSENAL 2005-2006
22 – MANCHESTER CITY Away 1969-73
21 – BLACKPOOL Anni 50
20 – WEST HAM (Anni 60-™70)
19 – FIORENTINA
18 – CRYSTAL PALACE 1970
17 – QPR 1969
16 – BARCELLONA
15 – UNGHERIA (Anni 50)
14 – INTER (Anni ™60)
13 – FRANCIA 1984
12 – INGHILTERRA
11 – ARGENTINA 1978

Leggi il resto dell’articolo

Serie A – Risultati e video del recupero della 17° giornata

Sampdoria – Genoa 0-1

[55′ Rafinha]

Fiorentina – Inter 1-2

[6′ Campolese(A)(I), 33′ Pasqual(F), 62′ Pazzini(I)]