E’ l’una di notte e tutto va bene

Antonio Cassano

A parte il caso Cassano, fila tutto liscio in casa Milan e personalmente non posso che essere sempre più soddisfatto.

Mi dispiace molto per Antonio che stava andando alla grande e che ha dato una grossa mano a questo Milan, ma non nascondo che anche io ho trovato un po’ esagerata la presa di posizione dei media sulla vicenda. Sono contento piuttosto che non abbia subito danni permanenti e spero di poterlo rivedere negli ultimi mesi della stagione agli stessi livelli di come mi sono abituato a vederlo fin ora. Galliani si dice sicuro di un intervento nella finestra di mercato per supplire alla sua assenza, ma io sono dell’idea che o viene un giocatore forte e da Milan (Amauri, Toni e Maxi Lopez non li reputo tali) o è meglio stare con El Sharaway e Inzaghi che faticano a trovare spazio e che qualche minuto in più lo meriterebbero.

L’altro argomento della settimana sono le anticipazioni della biografia di Ibrahimovic (in uscita a breve) che devo dire non ho molto apprezzato. Non che sia stupito da quanto ho letto, visto che un po’ tutti lo vediamo come il classico duro della situazione, ma penso che la metà delle cose scritte siano inventate o volontariamente enfatizzate tanto per fare scalpore e vendere qualche copia in più. Avrei preferito qualcosa di più sincero e reale, ma per un giudizio definitivo aspetto ovviamente di leggerlo tutto: se mi avrà fatto cambiare idea sarete sicuramente i primi a saperlo.

Tornando al calcio giocato, l’unico piccolo neo di questo ultimo periodo è stato la trasferta contro il Bate in Champions. Visto come si erano messe le cose, la partita era da vincere per restare incollati al Barcellona e poter puntare al pareggio nel ritorno a San Siro. Mancanza di cinismo e eccesso di leziosità ci hanno fatto invece buttare i tre punti e ora se agli ottavi troveremo un top team dovremo incolpare solo noi stessi. Parlo già come se non vinceremo contro la squadra di Guardiola, ma ammetto a tal proposito che seppur più in forma dell’andata siamo ancora lontani dai livelli dei blaugrana per poterli battere.

Ora c’è comunque la pausa per la nazionale (finalmente convocato Abate) dove  speriamo di recuperare gli ultimi pezzi più pregiati (Pato e Mexes) per finire al meglio l’andata, visto che in attesa del recupero di Napoli-Juventus anche Lazio e Udinese non perdono un colpo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: