Che delusione!

Vucinic contro Nesta

Delusione. Non c’è un altra parola che possa descrivere meglio lo stato d’animo di ogni milanista dopo la partita contro la Juve domenica sera.

Allegri l’ha definita come la prestazione peggiore da inizio campionato, ma a mio avviso poteva allargare il cerchio anche a 2/3 anni. Si poteva anche perdere questa partita, ma almeno bisognava giocarla, perché la sostituzione di Emanuelson per Cassano e la volontà di portare a casa un pareggio a tutti i costi è stato un po’ come uno che cerca di fare 13 al totocalcio senza mai giocar la schedina.

Tra tifosi è bello scambiarsi opinioni, ma ho trovato un po’ strano sentire durante tutta la partita tifosi juventini che ridevano di molti nostri giocatori e del modo in cui giocavano. Capisco e condivido la festa bianconera dopo il fischio finale, ma sentire prediche sul nostro gioco quando da due anni collezioni solo figuracce mi ha lasciato un po’ perplesso. Il problema è che quando giochi così male non puoi neanche dire niente e devi solo stare zitto e guardare la partita con la coda tra le gambe, nella speranza che qualcosa si sistemi il prima possibile.

D’altra parte le scusanti per non essere al top c’erano e ci sono, ma da qua a fare un tiro/cross in tutta la partita ce ne vuole! Più passa il tempo e più vedo il bicchiere mezzo vuoto e comincio a pensare che la pausa tanto attesa non sia abbastanza per portare questa squadra ai più che buoni livelli dell’anno passato. Le squadre incontrate saranno state anche forti, ma un’unica vittoria contro il Cesena su 5 partite è comunque troppo poco.

L’ho già detto mille volte: il reparto che va aggiustato è sicuramente il centrocampo e le soluzioni, anche interne, ci sono. Allegri sembra infatti intenzionato a spostare Thiago Silva a centrocampo come fece la stagione passata in alcune partite, ma per me è veramente un peccato sacrificare uno dei migliori difensori al mondo, facendolo giocare fuori ruolo. Ripeto che io sarei ben più propenso a mettere Boateng a centrocampo e Cassano o Robinho come trequartista per dare qualità in mezzo al campo, senza perderne troppa in un attacco già ricco di giocatori.

Dopo la sosta c’è subito il Palermo che gode di un ottima posizione in classifica, ma che dobbiamo assolutamente battere se vogliamo puntare a vincere qualcosa. I media sono stati abbastanza buoni fino a questo momento, ma d’ora in poi se commetteremo un altro passo falso, non avremo più nessuna scusante e forse ci meriteremo anche un eventuale gogna mediatica.

Ormai diventerà il motto di questa rubrica milanista, ma anche questa volta non ci resta che aspettare e stare a vedere se qualcuno si sveglia e batte un colpo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: