Cercasi difensore centrale. Anzi no.

Giorno di chiusura del mercato estivo del 2011. Tra i tifosi juventini aleggia un certo malumore. Io stesso lo esprimo in primis con un articolo su questo blog, ma il mio pensiero è in sintonia con quello del popolo juventino ed è facilmente riassumibile. Abbiamo comprato giocatori di fascia a valanghe e nel reparto più fragile, ovvero la difesa, non abbiamo cambiato una virgola. Il che effettivamente  un atteggiamento alquanto strano, quasi inopportuno.

La coppia Chiellini-Bonucci fa acqua e i terzini non si dimostrano all’altezza, uno su tutti l’inguardabile Motta. Gli anni passano anche per il Chiello che se nel 2008 poteva definirsi uno dei due difensori centrali italiani più forti, ora è involuto fino a raggiungere il livello di giocatore “solamente” buono. Il suo compagno Bonucci è un oggetto tanto misterioso quanto strano. Giunto a Torino dopo l’annata dell’imperforabile Bari, non si è certo dimostrato all’altezza della vecchia signora.

I presupposti sono quindi dei peggiori, una volta visti sfumare tutti i principali colpi per il centro della difesa. Poi il campionato inizia e dopo 3 giornate ti trovi con 7 punti che potrebbero benissimo essere 9, e con 2 reti subite che potrebbe essere solo una ma a pensarci bene anche nessuna. Il gol di Parma è causa di un calo di tensione al termine di un esordio bagnato con un trionfo, e soprattutto di un’ingenuità di De Ceglie. Il gol di Bologna è nato da una palla ferma e pure in un momento di inferiorità numerica.

Quindi in fin dei conti per ora, De Ceglie a parte, la difesa ha retto egregiamente. Il merito, oltre  a quelli evidenti dell’allenatore, è solo in parte di Chiellini che resta ancora un po pasticcione(vedi gol di Bologna), e men che meno di Bonucci che non ha ancora esordito in quest campionato.

Più che altro il vero muro innalzato dalla vecchia signora è quello di Andrea Barzagli, arrivato in corsa lo scorso anno e acquistato per un pacchetto di noccioline. In queste prime tre giornate è stato difficile vederlo seriamente faticare e mai ha trasmesso l’idea di essere in difficoltà a prescindere da squadra e marcatore. Una bella “scoperta” insomma, nella speranza comune che le prestazioni restino su questo livello e non calino col tempo.

Perchè noi juventini dovremmo saperlo meglio di tutti quanto è facile passare dalle stelle alle stalle, e i 9 punti nelle prime tre giornate del campionato 2009/10 conclusosi poi drasticamente dovrebbero bastare per farci tenere la testa ben attaccata al collo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: