Falsa partenza

Alessandro Nesta

Venerdì sera è finalmente iniziato il campionato e come tutti sapete i ragazzi hanno pareggiato due pari, in casa, con la Lazio.

Già questa potrebbe essere definita una “Falsa partenza”, ma in realtà il titolo dell’articolo non è riferito solo a questa prima prestazione in particolare, bensì a queste due/tre settimane che ci vedono impegnati contro avversari di un certo livello e che potrebbero condizionare buona parte della stagione.

La Lazio quest’anno è infatti a mio avviso una buona squadra e trovo quindi il risultato raggiunto non del tutto negativo. Il problema è che ora in campionato ci aspettano Napoli, Udinese, una “Pausa” con il Cesena e subito dopo Juventus che anche grazie a Pirlo è partita alla grande.

Sinceramente dopo aver visto la partita sono un po’ titubante e meno sicuro rispetto al pre campionato per i troppi errori in fase difensiva; errori che una difesa che l’anno scorso si è candidata come migliore del campionato non può permettersi di fare nonostante fosse solo la prima partita. Come se non bastasse, aggiungiamoci il recente infortunio di Ibra (ancora sconosciuti i tempi di recupero) che in questo preciso momento della stagione può diventare un vero handicap.

Siamo comunque solo agli inizi e se un giudizio definitivo non è possibile darlo, posso almeno esprimermi positivamente su Aquilani, il “Mister x” dell’Estate che a mio parere ha fatto un ottima prestazione in fase offensiva (perdonategli il gol sbagliato all’inzio) e su Abate, uno di cui si parla sempre troppo poco per quello che invece  fa  vedere in ogni partita.

Passando sul fronte Champions, si parte stasera contro la squadra più forte del Mondo: il Barcellona. Come un po’ tutti i milanisti, Allegri compreso, io firmerei per un pareggio o comunque per una buona prestazione perché una batosta sarebbe dura da digerire e potrebbe intaccare il morale, influenzando negativamente le prossime prestazioni di cui parlavo prima.

Penso che il Barcellona sia un po’ come i Bund tedeschi: il termine di paragone per eccellenza e vi giuro che l’anno scorso durante il nostro momento migliore mi sarebbe piaciuto vedere questa partita per testare la nostra forza che in Italia non trovava eguali. Non che avessi la pretesa di batterli facilmente, ma a mio parere saremmo riusciti a dar loro del filo da torcere.

Stasera arriviamo invece a questa partita impreparati: meno preparazione e forma fisica (a metà del secondo tempo di venerdì le squadre non correvano già più), senza il nostro giocatore più forte e con una situazione difensiva come già detto da rivedere. E’ vero che anche nel 1994 eravamo sfavoriti e ogni partita è una storia a se, ma non nascondo che preferirei rimandare il tutto almeno di due mesi e centrare prima di questa partita importante un filone di vittorie quanto meno rassicurante.

Purtroppo il fato ha deciso così e a noi non tocca che sperare in un miracolo questa sera e in un miglioramento per il campionato, per rimettere a posto quello che è iniziato malino, ma che potrebbe finire anche peggio!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: