Impressioni di settembre

Settembre ci ha appena regalato il primo, atteso, turno di campionato. Un turno che ho affrontato con profondo pessimismo dopo le recenti opache prestazioni che è pur vero, andavano prese con le pinze come ogni amichevole estiva (ricordo che negli ultimi anni, soprattutto i più recenti, il Milan aveva il forte bisogno di perdere ogni amichevole estiva). Ora, dopo l’ondata di calcio giocato del primo turno(in termini pratici il secondo), mi ritrovo quasi sgomento nel dover commentare la prima uscita.

Sgomento perchè era tempo chenon assistevo a uno spettacolo simile della vecchia signora. Sedersi di fronte alla tv e godersi nel vero senso della parola una partita, giocata in una cornice perfetta e con un risultato altrettanto perfetto. La Juventus visto ieri ha impressionato, c’è poco da girarci intorno. Un gioco che non si vedeva da almeno due stagioni, uno strapotere in campo durato dal primo minuto al 90esimo, insomma una juve diversa. Fa specie vedere quel gioco, un tempo perduto e poi ricercato come il santo Graal, e forse ora ritrovato. Non lanciamoci in esagerati ottimismi, sarebbero a prescindere da ciò che verrà, fuori luogo. Ma se il buongiorno si vede dal mattino mi auguro con tutto il cuore di poter riconquistare la tanto ambita zona champions league al termine della stagione.

In fondo si tratta solo di impressioni di settembre. Impressioni, sì, perchè la prima partita della Juve è letteralmente stata impressionante sotto moltissimi aspetti. Pirlo è stato impressionante, la classe con cui tiene palla (ricordo, 40min. di possesso palla totali della Juve, e non sono pochi) anche azzardando possesso al limite della propria area, il suo piede fatato, calibrato al centimetro con cui ha mandato  in rete Lichtsteiner(una veloce ricerca per capire come scriverlo) e Marchisio, il gioco con cui ha smosso i suoi compagni creando il gioco che spesso è mancato. Un augurio, speriamo giochi sempre così. Ma le cose impressionanti non finiscono certo quì. Un Pepe, che ho comunque sempre sostenuto, ti fa il partitone e il caro irriconoscibile Milos può starsene tranquillo in panchina. E’ impressionante vedere il nuovo stadio, con Marchisio e Chiellini che dopo il quarto gol danno il cinque ai tifosi seduti vicinissimi al campo. Come impressiona vedere Conte infuriato dopo un passaggio sbagliato sul 4-0 , una mentalità simile può fare solo che bene.

Ovvio che nonostante il gran risultato qualcosa che mi è piaciuto meno c’è stato.  In primis il manto erboso del Juventus Stadium, di certo il meno intonato alla maestosità del nuovo stadio. Il secondo punto è Krasic, è entrato per qualche minuto  ma ha dimostrato di meritare la panchina, un po come Vucinic che fatica sempre a fare l’ultimo passaggio.

Ultimo ma importantissimo punto, che arriva ad oscurare completamente la gioia di una grande vittoria è mio malgrado, Del Piero. Trovo inaccettabile quello che ha combinato in campo oggi, e non è certo un assist a poterlo scagionare dalle sue grosse responsabilità. Non so come sia possibile un comportamento simile ma io conosco benissimo le conseguenze che avrà. Succede che al fantacalcio non ho fatto manco una rete, no ma come si permette Alex di non segnare?

Maddai!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: