Per quest’anno non cambiare

Berlusconi 2011

Anche se ogni stimolo alla scrittura e allo sbattimento settimanale è stato annientato in un sol colpo settimana scorsa, mi ritrovo qui a commentare l’ultima prestazione della Juventus seguita live a San Siro, cioè il trofeo Berlusconi.

E dopo una partita così una sola domanda ha attecchito le sue radici nella mia testa. E se anche quest’anno ci bagnassero il naso tutti? Le vacanze non mi hanno permesso di seguire il precedente trofeo TIM, ma dai vari highlights seppur non da vincenti mi pareva che avessimo lasciato il campo a testa alta. E poi ti ritrovi allo stadio e vedi che la tua squadra fatica a fare un tiro decente in porta in 45 minuti.

Ero giunto allo stadio sfoggiando ottimismo, il classico ottimismo estivo che solca i visi dei vari tifosi in attesa che arrivi la cupa serie A a regalare dolori a destra e a manca. Giochi una partita “vera” con un avversario a cui vorresti tener testa per far si che le tue convinzioni trovino fondamento e invece ti sembra di essere tornato indietro nel tempo di qualche mese, quando giochicchiava la tua piccola piccola Juve. Quella che dalla tre quarti in su entrava nel panico e non riusciva a creare azioni decenti, salvo poi subire il gioco degli avversari. Il primo tempo del trofeo Berlusconi a.m. è stata una dura lezione di calcio, a cui l’ottimismo juventino non era ancora pronto. Il secondo tempo la partita è iniziato come inizierebbe un Juventus vs scapoli e ammogliati e allora i bianconeri sono usciti un po dal guscio. D’altronde quando giochi contro avversari come Oddo, Rodrigo, Bonera, Taiwo, Boateng(non ovviamente Prince), Flamini, Cassano, Emanuelson capisci che subire in campo sarebbe veramente un’umiliazione  troppo grossa da digerire. E allora vedi una Juve intraprendente che sfiora il pareggio, pur restando fumosa e incocludente. Ma quanto valore ha, il secondo tempo del Berlusconi contro lo pseudo-Milan? probabilmente la valenza è tendente a 0 e appunto per questo sentir parlare di una partita dominata “un tempo per squadra” mi fa un po senso. Mancano pochi giorni all’inizio del nuovo campionato, ma la Juve sembra restare un cantiere aperto. E non so se saprei resistere ad un altro anno di delusioni firmate Juventus su atipici sportivi. Speriamo che il rodaggio della preparazione di Conte abbia giocato un brutto scherzo. E che magari Krasic inizi a fare almeno una buona giocata nell’arco dei novanta minuti.

Per fortuna c’è sempre Alex a tenere alto il nostro onore, e finchè continuerà a dar paga ai suoi compagni vorrà solamente dire che la nostra rosa è veramente senza speranze.

Che Dio volga il suo sguardo  su Torino e ci faccia la grazia.

Ovviamente una grazia bianconera, mica granata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: