La preparazione è sopravvalutata

Ancelotti perplesso

Probabilmente il sopracciglio sinistro di chi ha letto questo titolo si sarà alzato a dismisura in stile “Ancelottiano”, ma lasciatemi subito spiegare il mio punto di vista: la preparazione è si la base per fare una buona stagione e perfino nella squadra in cui gioco, che è una squadra a 7 nel CSI Dilettanti D (probabilmente la categoria più bassa di tutto il calcio Italiano) questa ha una reale importanza, ma penso che in squadre professionistiche sia a volte sopravvalutata. Quello a cui mi riferisco sono i commenti degli addetti ai lavori che a metà campionato se le cose non vanno bene o se ci sono troppi infortuni muscolari se ne escono con un bel “Preparazione sbagliata”; possono realmente due settimane di lavoro incidere sulle prestazioni di tutto l’anno?

Porto l’esempio del Milan, che negli anni passati ci ha abituato a tournée americane tra campi inadatti e temperature molto alte e che già da settimana prossima avrà mediamente una amichevole a settimana in giro per l’Europa e la supercoppa Italiana contro l’Inter a PECHINO a inizio Agosto (tenete presente che il campionato inizia già il 27 di Agosto).

Penso a Ibrahimovic, il giocatore più determinante della passata stagione, che però non ha fatto la preparazione con il Milan come voleva il Milan, o ai brasiliani che si aggregheranno al gruppo soltanto a Agosto per la Coppa America. Aggiungiamo anche che tutti i giocatori hanno un programma personale di allenamento da svolgere durante le vacanze redatto dall’onnisciente Milan Lab e quindi non fermandosi mai realmente tra una stagione e l’altra, le due settimane di lavori forzati perdono ulteriore importanza.

Se in Estate poi per la preparazione il Milan può contare su Milanello visto che è uno dei centri sportivi più avanzati al mondo, in Inverno ci ha abituato a delle belle preparazioni negli emirati arabi, la dove l’escursione termica rispetto a Milano può arrivare a 40 gradi, ma anche dove gli sponsor pagano per vedere tutte le stelle in campo per una o due partite.

Se la preparazione è quindi così importante come si dice, perchè viene così sacrificata ogni anno da nuovi compromessi?I liquidi che arrivano nelle casse dei club bastano per giustificare una preparazione non adeguata e un rischio di infortunio maggiore?
Mi piacerebbe vedere per un anno i risultati di una stagione non costruita su tournée impensabili per capire realmente se una preparazione più seria sia in grado di portare qualcosa in più o se semplicemente non cambierebbe nulla e allora, in tal caso, abbasserete definitivamente quel maledetto sopracciglio!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: