E quando oramai credevi tutto compromesso…..

Il rigore parato da Julio Cesar

Eh si, venerdi sera dopo la trasferta dell’Inter a Brescia e soprattutto dopo aver assistito al primo pareggio di Leonardo, da inseguitore, ero convinto che questo passo falso avrebbe ucciso definitivamente il campionato. Alla luce anche del fatto che domenica il Milan doveva affrontare il fanalino di coda Bari a San Siro.

Il mio ottimismo che di solito mi contraddistingue cominciava a vacillare. Anche perchè il pareggio dell’Inter sapeva molto di sconfitta.

Dopo essere andati in vantaggio con il solito Eto’o e aver sprecato un  bel po’ di occasioni clamorose per chiudere la partita(stranamente capitate sui piedi di Pandev)ecco arrivare la giusta punizione. La legge del calcio afferma che le partite quando se ne ha l’occasione sono da chiudere il prima possibile,altrimenti la si piglia in quel posto.

Infatti ciò è avvenuto. E Cordoba entrato nel finale di gara (cambio rivelatosi iperdannoso) ne è stato l’artefice principale facendo due belle cagate. La prima ribattendo un calcio d’angolo di testa in mezzo all’area facendo un bell’assist a Caracciolo che non ci ha pensato due volte a pareggiare i conti. La seconda provocando un rigore netto con conseguente espulsione al 90° su uno scatenato Eder.

Non potevo crederci. Perdere sarebbe stata una punizione esagerata, una punizione che non sarei riuscito a sopportare! Solo uno strepitoso Julio è riuscito a ridarmi un po’ di sorriso parando il rigore ed evitando la disfatta.

Per come si erano messe le cose per me era come un punto guadagnato anche se ero consapevole che il Milan di fronte al nostro passo falso si leccava già i baffi e sarebbe volato a +7.

E invece succede proprio quello che non ti aspetti! Il Bari ormai retrocesso, con soli 16 punti in 29 gare è riuscito a fermare il Milan bloccandolo sul pareggio e mantenendo il distacco sempre a + 5. Direi un risultato davvero incredibile ed insperato che ha sicuramente ridato carica alla squadra che è attesa martedi da un impresa per niente facile a Monaco.

Bisogna tenere alto l’orgoglio italiano e anche quest’anno siamo l’unica squadra italiana rimasta in Europa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: