Tutto in una settimana

Il pareggio di Van Piersie col Barcellona in Champions

Immaginate di essere immersi nelle classiche discussioni da bar. Se una settimana fa mi avessero pronosticato i risultati del Barcellona forse mi sarei scompisciato dalle risate. Con un ghigno, forse arrogante, avrei detto al mio interlocutore: “ Il Gijon non vedrà neanche il pallone e con l’Arsenal  ci penserà  Messi e sarà un dominio dal 1° al 90° minuto…”  Vieni da 16 vittorie consecutive in Liga. Solo due sconfitte nell’anno.  Hai  Messi, il giocatore più forte al mondo, che ha appena vinto il suo 2° Pallone d’oro, in stato di grazia. Hai Tizio… Hai Caio.. e continui a far passare le qualità tattiche e tecniche dei singoli pensando  alla forza invincibile di questa squadra quando…

Crack!!!  Si è forse rotto qualcosa? Hanno forse trovato il tallone d’Achille? La squadra padrona di ogni partita di Liga (o quasi), efficace in Coppa del Re e stratosferica nel girone europeo  pareggia al El Molinon dopo essere stata  in svantaggio per quasi tutta la partita. Pochi giorni dopo vede seriamente mettere in serio dubbio la qualificazione ai quarti di finale di Champions per un blackout di 6 minuti. Vorrei mi avessero fotografato ai due goal dei Gunners  per rivedere le mie espressioni allibite. Complimenti a chi ha scommesso contro i blaugrana, avrà rimpolpato un po’ il povero portafoglio che in questi periodi piange miseria.

Remontada. Questo termine torna prepotentemente in voga in un piovoso mercoledì sera di Febbraio.  Mi viene la pelle d’oca e subito gesto scaramantico. Rimembro tra ombre e fantasmi (con la faccia di Mou) la partita Barcellona-Inter: lì di rimonta c’è stata davvero forse solo l’ombra. Forse si è fermata negli spogliatoi?  Dominio assoluto della partita, Inter con un buon catenaccio, mani, piedi, simulazioni, cartellini rossi, goal, non goal e in conclusione … “ciao ciao Barça, nos vamos a Madrid” e oltre a Madrid si sono presi anche la coppa.

Che nella storia su 5 volte il Barça sia riuscito 3 volte a ribaltare il risultato mi mette un po’ di fiducia. Che il ritorno con l’Arsenal sia al Camp Nou mi rinfranca, ma lo spirito deve essere diverso dai 6 minuti di “pazzia” di mercoledì sera. In quei fatidici minuti il Barça ha dato l’idea di essere una squadra stanca, svogliata, leziosa e forse senza i necessari stimoli o le dovute motivazioni.

La reazione la si aspetta con l’Athletic Bilbao già domenica: non dimentichiamoci che nelle due partite di Coppa del Re il Bilbao è uscito indenne dalla doppia sfida contro i blaugrana. Tutt’altro che una passeggiata quindi!

Non poteva essere settimana migliore questa con cui inauguro questo spazio offertomi generosamente.

Spero di ripagare questa fiducia offrendo a voi che leggete il mio, discutibile, punto di vista di questo che non è solo una palla che 11 “pazzi” rincorrono, che non è solo calcio ma è forse qualcosa di più….MES QUE UN CLUB!

Annunci

Info Clivo
Sono nato il 23 dicembre del 1988. Abito a Gorle un paese vicino a Bergamo a pochi km da Milano.Sono diplomato al liceo classico indirizzo socio-psico-pedagogico. Frequento l'università al corso di ingegneria meccanica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: